NEWS!

ARCHIVIO...


02/06/2024

    Fiera del Bestiame a Genova Struppa
    Tradizionale fiera comunale di Genova Struppa con esposizioni di merci varie e prodotti tipici locali, mercatini con animazione musicale in strada.
    La nostra Sezione in collaborazione con l’Associazione Moto Guzzi Genova e l’Associazione Arma Aeronautica Sez. di Genova abbiamo allestito due gazebo con l’esposzione al centro di alcune moto storiche della Guzzi e una vespa piaggio.
    L’Associazione Aeronautica ha esposto alcuni modelli di aerei di pregiata fattura oltre a manifesti e poster di aerei storici.
    Purtroppo causa condimeteo avverse abbiamo dovuto chiudere l’esposizione in anticipo e questo ci ha rammaricato molto.
    Si ringraziano i Soci volontari Alberti Salvatore, Bucci Claudio, Ruzzin Loredana, Giordano Ettore, Arena Loris e Piacentini Roberto.
    Un ringraziamento particolare all’Assessore Angela Villani del Municipio IV Media Val Bisagno per averci anche quest’anno invitati alla Fiera e alla quale abbiamo avuto il piacere di donarle, per il centenario della nascita della nostra Sezione, una spilla di San Giorgio.
    Dra.Salvatore Alberti


01/06/2024

    PC Campionato Mondiale Orienting
    Protezione Civile evento sportivo a Genova Voltri per il Campionato Mondiale di Orienting.
    Soci volontari Alberti Salvatore, Bucci Claudio, Ruzzin Loredana e Piacentini Roberto.
    Dra.Salvatore Alberti


10/05/2024

    "La via della Libertà" - Presentato ad Arenzano (GE) il diario di Furio Aceto, ufficiale di Cavalleria che scelse la Resistenza.
    Si è tenuta il 10 maggio scorso la presentazione del libro, vincitore del "Premio Saverio Tutino" di Pieve Santo Stefano (AR), edizione 2022, pubblicato dall’editore Terre di Mezzo. L’attività, promossa e organizzata dalla Sezione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) di Arenzano, è stata ospitata nella sala "Peppino Impastato" dell’antica Villa Mina, resa disponibile dalla Università delle Tre Età di Arenzano e Cogoleto.
    La Sezione ANAC "San Giorgio Genova" ha partecipato con una nutrita presenza e l’esposizione di immagini e modellini storici della 2^ Guerra Mondiale. Dopo un breve saluto della Presidente dell’ANPI di Arenzano, Cesira Bertoni, è stato proiettato un filmato del Gen. D. Furio Aceto negli anni maturi dopo il suo congedo. L’anziano ufficiale ha commosso ed emozionato i presenti per la sua energia, lucidità e vitalità. Gli interventi degli ospiti sono stati separati da letture tratte dal diario 1943 – 1945 di Aceto, allora giovane subalterno di Cavalleria. L’Assessore Davide Oliveri ha portato i saluti del Sindaco di Arenzano, impegnato fuori sede per doveri istituzionali. Orazio Lo Crasto, già Presidente ANPI Arenzano, ha espresso la propria ammirazione per l’ufficiale, allora appena ventiduenne, che in tempi difficili scelse la via del dovere e dell’onore.
    Il figlio di Furio, Prof. Giorgio Aceto, ha ricordato con parole commosse il proprio genitore, in un articolato intervento rivolto particolarmente ai giovani. La scelta e la lettura dei brani è stata affidata al Gen. D. in congedo Enrico Mocellin, che ha prima presentato il partigiano Aceto in un vittorioso combattimento contro preponderanti forze nazifasciste, quindi il suo coraggio nei giorni dell’armistizio, le difficili scelte fra i doveri verso la famiglia e la Patria, l’umanità verso i feriti e i nemici.
    Le conclusioni sono state affidate al Presidente Provinciale ANPI Massimo Bisca, che ha espresso la sua ammirazione verso un vero patriota la cui esperienza testimonia, ancora una volta, come la Guerra di Liberazione sia stata fenomeno trasversale, che coinvolse i più disparati strati sociali e orientamenti politici per ridare libertà e dignità al popolo italiano.
    I presenti hanno successivamente avuto le gradite possibilità di acquisto del libro "La via della Libertà" e di partecipazione a un sobrio rinfresco offerto dall’ANPI.
    Gen.D.(c.a.)Enrico Mocellin


08/05/2024

    PC Giro d’Italia
    Protezione Civile evento sportivo Giro d’Italia - zona d’interesse Genova via XX Settembre.
    Soci volontari Alberti Salvatore, Bucci Claudio, Casorati Roberto, Ruzzin Loredana e Piacentini Roberto.
    Dra.Salvatore Alberti


04/05/2024

    Rapallo (GE) - Commemorazione caduti di Cavalleria
    Il dovere della memoria rende necessario tramandare alle generazioni future tutti quei valori che segnano la storia della convivenza umana. Per questo è importante non dimenticare quanti sono morti nell’interesse della Patria in tempo di guerra e di pace.
    Sicuramente con questi pensieri, nell’ormai lontano 23 aprile del 1981, l’allora Sezione di Rapallo e Tigullio dell’Associazione Arma di Cavalleria aveva reso omaggio a tutti i Cavalieri deceduti nell’adempimento del loro dovere, con una lapide commemorativa posta nel piccolo e storico cimitero di Rapallo in via Cerisola.
    Esattamente a 43 anni di distanza, dopo aver scoperto l’esistenza di questa lapide di cui si era persa memoria, la Sezione di Genova San Giorgio dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria ha voluto organizzare, lo scorso 4 di maggio, una cerimonia per ricordare l’avvenimento.
    Alla presenza di Elisabetta Ricci, Assessore del Comune di Rapallo, di una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Alpini di Rapallo, dopo aver costituito un piccolo schieramento composto dal Segretario della Sezione Genova San Giorgio Roberto Piacentini e dai Soci Mauro Traverso e Antonio Scollo, alle 10:30 il Consigliere Nazionale della Liguria Roberto Casorati, ha esposto le ragioni della cerimonia, corredando il discorso con interessanti note storiche relative alla lapide del 1981.
    A seguire il Presidente della Sezione Salvatore Alberti ha ringraziato i presenti e ha esposto l’attività in corso della Sezione di Genova. Con l’occasione sventolavano la nuova Colonnella della Liguria insieme allo stendardo della Sezione di Genova.
    Dal canto suo, l’Assessore al Comune, nel ringraziare la Sezione di Genova San Giorgio per la splendida iniziativa, si è soffermata sul ruolo importantissimo delle scuole come veicolo privilegiato per rendere vivi e attuali i valori fondanti della Cavalleria. A seguire, è stata deposta una corona di alloro, e poi è risuonato l’inno del silenzio, che ha reso toccante la cerimonia.
    L’iniziativa ha contribuito ad arricchire le manifestazioni si terranno nel corso del 2024 per celebrare degnamente il centenario della costituzione della Sezione di Genova San Giorgio.
    Ten. Antonio Scollo



    Video (mp4)

14/04/2024

    Montaldo Bormida (AL) Intitolazione area giochi al Milite Ignoto
    Su invito del Sindaco del Comune di Montaldo Bormida (AL) la nostra Sezione ha partecipato alla cerimonia di intitolazione di un’areagiochi al Milite Ignoto..
    La Sezione era rappresentata dal suo Presidente Dra.Salvatore Alberti, Borreani Pietro e dal Segretario Dra. Roberto Piacentini.
    Dopo l’alza bandiera si è proceduto alla commemorazione dei caduti e a seguire la sfilata presso la Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo per la Santa Messa. Durante la funzione il coro degli Alpini ha intonato alcuni brani suggestivi dei fanti della Grande Guerra.
    Oltre al Sindaco di Montaldo Bormida Emiliano Marengo erano presenti altri tre Sindaci dei paesi limitrofi, la Fanfara e il Coro Sezionale ANA di Acqui Terme, la Sezione di Acqui Terme e il Gruppo Alpini Montaldo Bormida.
    Al termine della cerimonia è stato offerto dal Comune, presso la sede del gruppo Alpini di Montaldo Bormida, un piccolo rinfresco.
    Dra.Salvatore Alberti


11/04/2024

    La Cerimonia del Bricchetto a Mondovì: Un Tributo alla Storia e alla Memoria
    Celebrazione a ricordo dei fatti avvenuti il 21 aprile 1796 presso la Cappella di San Paolo, durante la prima campagna Napoleonica in Italia, posta all’incrocio tra la Strada e i Bertoni e la Strada di Gratteria (sp 237). Qui fu sommariamente curato il Generale Stengel Comandante dei Francesi gravemente ferito che pochi giorni dopo restituito ai Francesi morì dopo aver subito l’amputazione di un braccio per le ferite riportate.
    Quest’anno, la celebrazione ha assunto un’importanza ancora maggiore grazie allo svelamento di una lapide commemorativa presso detta Cappella, un luogo di profondo significato storico e spirituale per la comunità locale.
    In collaborazione con il Comune di Mondovì, le Sezioni ANAC di Torino, Pinerolo, Como, Palmanova, le Associazioni e il prestigioso Reggimento Genova Cavalleria, la cerimonia ha riunito cittadini, autorità locali e Militari per rendere omaggio alla storia e alla memoria collettiva della città.
    Dopo l’alza bandiera presso la Fri.tech (Metelli Group) il sindaco di Mondovì, il comandante del Genova Cavalleria hanno pronunciato un discorso commovente, ricordando il significato profondo della Cappella e l’importanza di preservare la memoria dei sacrifici dei nostri antenati per le future generazioni.
    Il Comandante del Reggimento Genova Cavalleria ha reso poi omaggio ai loro predecessori, sottolineando il valore dell’onore, del dovere e del sacrificio che caratterizzano il loro servizio militare. Ha ribadito l’impegno dell’unità nel preservare la sicurezza e difendere i valori della patria, proprio come hanno fatto coloro che li hanno preceduti nel corso dei secoli.
    Lo svelamento della lapide è stato un momento di grande emozione e solennità. L’iscrizione sulla lapide commemorativa ricordava il sacrificio di coloro che hanno dato la loro vita per difendere la libertà e l’unità del nostro paese, un tributo tangibile al loro coraggio.
    La cerimonia si è conclusa con la preghiera del cavaliere e il silenzio militare in memoria dei caduti. Dopo il rompete le righe sono stati effettuati alcuni scatti fotografici a ricordo della cerimonia. In seguito i partecipanti si sono poi riuniti per condividere un pasto conviviale presso l’Agriturismo La Dimora del Contadino, simbolo di unità e solidarietà tra le Sezioni, Associazioni e le forze armate.
    Si Ringraziano:
    Il Sindaco di Mondovì Luca Robaldo, Il Comandante del Genova Cavalleria Colonnello Antonio Di Nitto, la Fri.tech (Metelli Group), l’Associazione Storico Culturale Reggimento La Marina, le Sezioni ANAC, Il Comune di Mondovì, la Polizia Municipale di Mondovì e tutti gli intervenuti alla commemorazione.
    Dra.Salvatore Alberti


    Visualizza album: Foto Video

10/04/2024

    Conferenza del Gen. C.A.(ris.) Paolo Bosotti
    In Mondovì Presso la Sala Comunale Cap. Luigi Scimè (Corso Statuto a fianco del Municipio) conferenza del Gen. C.A.(ris.) Paolo Bosotti "La Battaglia di Mondovì e la carica del Reggimento Dragoni di Sua Maestà".
    Dra.Roberto Piacentini


05/04/2024

    Video il Congedo
    Questo è il mio ultimo video ed è dedicato a tutti i Dragoni, nessuno escluso, passati, presenti e futuri. Lo dedico a tutti voi perchè è anche un pò vostro, per le vostre immagini, i vostri ricordi, le vostre testimonianze e le vostre amicizie. Siete tutti interpreti di una storia che ci ha accumunato nel corso degli anni: la nostra passata giovinezza. Non me ne vogliano i signori generali, colonnelli e alti ufficiali di ogni ordine e grado se questa volta non sono presenti in questo video, ma nonostante ciò debbono sentirsi lo stesso orgogliosi e soprattutto ONORATI di essere stati nostri ufficiali ed averci saputo guidare. Chiedo scusa se a volte appaiono alcune immagini dei video precedenti, ma necessarie.
    Grazie per la vostra pazienza....e ancora una volta potremo gridare tutti insieme.."E' FINITAAAAA".
    Massimo Marcantonini


    Clicca sulla foto per visualizzare il video

17/03/2024

    PC evento sportivo HAND BIKE
    Protezione Civile evento sportivo HAND BIKE - zona d’interesse Genova C.so Italia.
    Soci volontari Alberti Salvatore, Bucci Claudio e Piacentini Roberto
    Dra.Salvatore Alberti


16/03/2024

    PC Corsa ciclistica Milano - San Remo
    Protezione Civile Corsa ciclistica Milano - San Remo.
    Soci volontari Scollo Antonio, Bucci Claudio e Piacentini Roberto
    Dra.Salvatore Alberti


14/03/2024

    A Scuola di legalità
    L’Istituto comprensivo San Martino Borgoratti, il giorno 14 Marzo ha premiato gli alunni della scuola risultati vincitori tra tutti quelli che hanno partecipato al concorso A SCUOLA DI LEGALITA' "Il mio no alla mafia"..
    La Sezione era rappresentata da Piacentini Roberto.
    Dra.Salvatore Alberti


04/02/2024

    PC Fiera Sant’Agata
    Protezione Civile Fiera di Sant’Agata Genova.
    Soci volontari Bucci Claudio e Piacentini Roberto
    Dra.Salvatore Alberti


01/03/2024

    Gruppo Modellistico Cavalleria
    Con piacere e soddisfazione si comunica a tutti gli iscritti che è stato creato all’interno della Sezione un Gruppo Modellistico Cavalleria.
    Del Gruppo è stato nominato Capo Gruppo Carotenuto Francesco. Il Gruppo e aperto a tutti i Soci ANAC che desiderano parteciparvi (Vedi regolamento per adesioni al di fuori dell’ANAC).
    Sarà istituita un’apposita pagina/e sul sito è sarà assegnato un indirizzo e-mail gmc@anacgenova.it
    Atto di nomina e Regolamento.
    Dra.Salvatore Alberti


13/01/2024

    Ricordando l’Eccidio di Forte San Martino a Genova: Una Tragedia Indimenticabile
    L’Eccidio di Forte San Martino a Genova rappresenta un tragico capitolo della storia italiana che ancora oggi suscita profonda tristezza e riflessione. Il 14 gennaio 1944, durante la Seconda Guerra Mondiale, un evento terribile si verificò nel cuore della città ligure, lasciando dietro di sè cicatrici indelebili nella memoria collettiva. Questo articolo si propone di commemorare le vittime di quell’orribile giorno e di gettare luce sulla storia di Forte San Martino.
    Era la mattina del 14 gennaio del 1944 quando il professore Dino Bellucci (32 anni), il tipografo Giovanni Bertora (31 anni), lo straccivendolo Giovanni Giacalone (53 anni) il tranviere Romeo Guglielmetti (34 anni), il giornalaio Amedeo Lattanzi (54 anni), il saldatore elettrico Luigi Marsano (27 anni), l’oste Guido Mirolli (53 anni) e l’operaio Giovanni Veronelli (57 anni) vennero condotti al Forte San Martino e fucilati da ufficiali nazisti e della Guardia Nazionale Repubblicana (GNR) per rappresaglia a un attentato compiuto la sera precedente da una squadra dei GAP - Gruppi di Azione Patriottica - contro due ufficiali tedeschi, uno dei quali perse la vita. Gli otto concittadini genovesi, estranei ai fatti perchè già arrestati in precedenza con l’accusa di essere cospiratori, erano stati prelevati nottetempo dal carcere di Marassi e sottoposti a processo sommario dal tribunale militare. A opporsi alla loro fucilazione, invano, fu il tenente dei Carabinieri Giuseppe Avezzano Comes che, insieme al suo plotone composto da venti uomini, si rifiutò di eseguire la sentenza. Successivamente, Avezzano Comes, riuscì a distruggere la nota di servizio con i nomi dei Carabinieri presenti con lui al Forte evitando loro ulteriori rappresaglie da parte delle SS e della GNR.
    L’Eccidio di Forte San Martino è una pagina oscura nella storia di Genova e dell’Italia, ma è un capitolo che non può essere dimenticato. Commemorare questo tragico evento è un dovere nei confronti delle vittime e delle future generazioni. Ogni cittadino è chiamato a preservare la memoria di Forte San Martino, affinchè la storia possa insegnarci a costruire un futuro basato sulla pace, sulla solidarietà e sulla giustizia.
    La commemorazione si è svolta alla presenza del comandante provinciale dei carabinieri Gerardo Petitto, del Prefetto di Genova Cinzia Teresa Torraco, del sindaco di Genova Marco Bucci, del presidente dell’Istituto ligure per la storia della resistenza di Giacomo Ronzitti, e del presidente dell’Anpi.
    Oltre al sottoscritto della nostra Sezione erano presenti i Soci Piacentini Roberto, Casorati Roberto, Borreani Pietro e consorte.
    Dra.Salvatore Alberti


01/01/2024

    Buon 2024
    Eccoci ad un Nuovo Anno, con tanti nuovi progetti ed il giusto entusiasmo per cercare di metterli in pratica!
    Avremo però bisogno anche di Voi!!!
    Vi ricordiamo che è il momento di versare la quota associativa annuale per il 2024, sempre di soli 30,00 euro; potete farlo in contanti presso la Segreteria, il giovedì, dalle 9:30 alle 11:30.
    E' possibile versare la quota anche tramite bonifico bancario (IBAN IT63A0538701414000047058335 - BPER Banca Filiale di Genova P.za Manin intestato a ANAC Sez. Ligure San Giorgio Genova).
    Ricordatevi nella causale di indicare il nominativo del Socio, il n. di tessera e l’anno di riferimento (Es. rinnovo/iscrizione quota sociale 2024).
    Grazie a tutti i Soci che sostengono e hanno sostenuto attivamente ed economicamente la nostra Sezione.
    Il Presidente
    Dra.Salvatore Alberti



Associazione Nazionale Arma di Cavalleria
Sezione Ligure San Giorgio Genova
Nucleo Cavalleria Genova ODV
CF.95214180101
Corso Aurelio Saffi n.1 int.3 - 16128 Genova
email: info@anacgenova.it
***